L’Archivio della storia rurale

Fino alla creazione dell’ASR nel 2002, non esisteva in Svizzera nessun ente che si occupasse della raccolta sistematica di fonti inerenti alla storia rurale. L’Archivio della storia rurale ha voluto colmare questo vuoto, così da permettere all’agricoltura di restare presente nella coscienza storica della nostra società.


L'Archivio della storia rurale si occupa della ricerca e della messa in valore di fonti storiche inerenti al mondo rurale, principalmente per quello che riguarda il diciannovesimo e ventesimo secolo.

L’Archivio si definisce un ente « virtuale » in quanto i fondi messi in valore non restano depositati presso l’Archivio stesso, ma sono conservati dal proprietario, oppure da altri archivi pubblici o privati. L’Archivio vuole garantire la conservazione e l’accesso futuro a questi beni culturali unici e preziosi.

L’Archivio mette in valore fondi di organizzazioni, imprese e privati. Il lavoro sulle fonti comporta l’analisi, la catalogazione e l’imballaggio dei materiali, così da permettere un accesso facilitato e una conservazione ottimale. Per ogni fondo vengono poi creati uno strumento di ricerca e un’analisi. Strumenti di ricerca e analisi sono accessibili online attraverso la banca dati « Fonti della storia rurale ».

I rapporti annuali informano sulle attività dell’ASR. Possono essere consultati o scaricati in formato pdf (disponibile unicamente in francese e tedesco).